19.2 Congiunzioni temporali

quando = quando
Quando estou doente, fico em casa. Se sono malato, rimango a casa.

Una delle congiunzioni più importanti è "quando". Qualche volta è difficile distinguere tra "quando" e "se". Se si tratta di descrivere la coincidenza regolare di due avvenimenti si può usare soltanto "quando".

1) Proposizione subordinata temporale: Quando faz muito calor, eles são lentos. Quando fa caldo, sono lenti.
2) Proposizione subordinata condizionale: Se ele quer passar o exame, ele tem que estudar. Se vuole superare l'esame, deve studiare.


In 2) non abbiamo due azioni che coincidono regolarmente nel tempo. La proposizione subordinata descrive una condizione necessaria per la realizzazione dell'azione descritta nella proposizione principale. In questo caso "se" non può essere sostituito da "quando".

La frase 1) descrive una regola: ogni volta che fa caldo, sono lenti. Tuttavia si può anche costruire con "se". La frase sarebbe grammaticalmente corretta, ma non sarebbe utilizzata nello stesso contesto.

Se faz muito calor, eles são lentos.
Se fa caldo, sono lenti.


In questo caso la proposizione subordinata descrive una possibilità ipotetica. Non è sicuro se e quando fa caldo, ma quando accadrà, saranno lenti.

Se una organizzazione pianifica, per esempio, una maratona, deve sapere quando e per quanto tempo si devono chiudere le strade. In questo caso si tratta di un avvenimento singolare e si può soltanto costruire la frase con "se".

La differenza tra una proposizione temporale e una proposizione condizionale può essere minimale. (Ciò che spiega perché alcune lingue, per esempio il tedesco, utilizzano la stessa congiunzioni in entrambi i casi.)

1) Fico triste quando vejo você triste. Sono triste quando vedo che sei triste.
Sono triste se vedo che sei triste.
2) Fico triste se vejo você triste.

La diferenza tra queste due frasi è minima e si potrebbe anche dire che non esiste. Possiamo immaginarci una coincidenza regolare tra due fatti o una situazione ipotetica.

Le proposizioni condizionali non si possono, a parte nel caso descritto sopra, costruire con "quando"(cfr. 13.). Ci sono tre tipi di proposizioni condizionali:

possibilie: Se ho soldi, mi compro una macchina.
probable: Se avessi soldi, mi comprerei una macchina.
impossiblie: Se avessi avuto soldi, mi sarei comprato una macchina.

Quando la proposizione subordinata descrive una semplice relazione temporale, si può usare solo "quando". L'avvenimento descritto nella proposizione subordinata introdotta da quando può essere ipotetico o reale. Quando si tratta di un avvenimento ipotetico che occorre nel presente si può usare anche il futuro do congiuntivo, cfr. capitolo 12.2.5. Un avvenimento che si è svolto nel passato è ovviamente sempre reale e sempre viene descritto con l'indicativo.

"quando" con indicativo
L'azione descritta nella proposizione subordinata si è svolta nel passato.
Tudo começou quando ele fazia tarefas no jardim. Tutto è incominciato quando lavorava nel giardino.
Coincidenza regolare tra due avvenimenti.
É sempre quando menos esperamos, que a vida nos surpreende. È sempre quando meno lo aspettiamo che la vita ci sorprende.
Il locutore è sicuro che l'avvenimento si svolgerà.
Quando vem, pergunto-lhe. Quando viene, glielo chiedo.

"Quando" può anche essere, come in italiano, un avverbio interrogativo e, in tal caso, può anche essere combinato con una preposizione.

"quando" come avverbio interrogativo
Quando chegarão as encomendas dos últimos clientes? Quando arrivano gli ordini degli ultimi clienti?
Até quando iremos nos calar? Fino a quando taceremo?

Se si usa "quando" per descrivere la coincidenza tra due azioni, può essere sostituito da "cada vez que".


cada vez que = ogni volta che
Cada vez que vou para aquelas zonas vejo o quanto somos privilegiados. Ogni volta che ci vado, mi rendo conto come siamo privilegiati.


"Cada vez" può anche essere un avverbio.

"cada vez" come avverbio
Isto cada vez faz menos sentido. Questo ha ogni volta meno senso.


Se si tratta di un avvenimento occorso nel passato, si costruisce con l'indicativo di un tempo del passato. Se il locutore non è sicuro di quando l'avvenimento si svolgerà, si sceglie il futuro do conjuntivo. Se, invece, si descrive una relazione stabile, si usa l'indicativo.



Enquanto può significare anche "come". Qui è una una congiunzione temporale.

enquanto = mentre / quando / come
Não posso sair enquanto meu bebê estiver dormindo. Non posso uscire da casa quando il mio bebè non sta dormendo.
Enquanto você vai à padaria, eu vou ao açougue. Mentre tu vai in panificio, io vado in macelleria.
Enquanto alguns foram embora, outros vieram ocupar seus lugares. Mentre alcuni sono andati via, altri hanno occupati le loro sedie.
Enquanto diretora da empresa, essa decisão ficará sob minha responsabilidade. Come direttrice dell'impresa, sarò responsabile della decisione.


assim que = non appena che
Seque a roupa lavada assim que terminada a lavagem. Metti ad asciugare i vestiti non appena che la fase di lavaggio sia terminata.
Irá receber um email assim que o produto for* enviado. Riceverai una e-mail non appena che il prodotto sia stato spedito.
Assim que estiver* pronto, será certamente publicado. Non appena sia terminato, sarà pubblicato.
Saímos assim que parou de chover. Uscimmo non appena aveva smesso di piovere.
Assim que anoiteceu, fomos para casa. Non appena si fece buio, andammo a casa.


* futuro do conjuntivo del verbo ser. Se c'è insicurezza riguardo al momento nel quale un avvenimento si svolgerà, ma non c'è nessuna valutazione soggettiva, si usa il futuro do conjuntivo in portoghese, cfr. 12.5.1. Si può trovare commenti che sostengono che l'uso del presente do conjuntivo dopo una congiunzione temporale è possibile, ma questi commenti sottolineano anche che secondo la grammatica normativa si utilizza il futuro do congiuntivo in questo caso e il presente do congiuntivo è riservato per la valutazione soggettiva.

"Assim" può anche essere usato come avverbio.

Foi assim que soube que tinhas mudado.
In questo modo seppi che aveva cambiato casa.

"Desde que" può introdurre soltanto una proposizione subordinata la cui azione si è svolta nel passato. Pertanto richiede sempre l'indicativo.

desde que
Desde que saiu do governo, Aznar* comanda um centro de estudos ligado ao Partido Popular. Da quando è uscito dal governo, Aznar presiede un centro di studio legato al partito popolare.
Desde que soube que ias** chegar descobri coisas bonitas da vida. Da quando seppi che saresti venuto, scoprì molte cose belle nella vita.
Você será aprovado, desde que se esforce*** mais. Non appena ti impegnerai di più, sarai promosso.


* Aznar: Ex presidente della Spagna
** Il futuro da una prospettiva passata si può costruire in due modi diversi: con il condizionale, cfr. capitolo 13 e con la construzione ir in imperfeito + infinitivo. "Ias" è la seconda persona singolare imperfeito do indicativo del verbo ir.
*** Fare attenzione al pesente do conjuntivo. Si potrebbe anche usare il futuro do conjuntivo, ma in questo caso il punto importante è la motivazione della persona alla quale la frase se dirige.

Il "logo" può essere ritenuto "romantico"; può significare subito, immediatamente, dopo e più tardi. "Più tardi" in pratica può anche significare "mai". Quando si chiude un contratto di lavoro in Brasile e si deve fissare una data per la conclusione dei lavori, la migliore cosa da fare è scrivere "logo". Legalmente, nessuno può fare nulla contro il firmatario in caso di ritardi eventuali.

Per la congiunzione "logo que" valgono le stesse regole. Se le azioni descritte nella proposizione subordinata introdotta da "logo que" si sono verificate nel passato si usa l'indicativo. In questo caso si tratta, ovviamente, di avvenimenti reali e non di avvenimenti immaginati o ipotetici. La stessa cosa è valida per avvenimenti che occorsero, occorrono o occorreranno regolarmente (es: quando sono malato, rimango nel letto). Se l'avvenimento non è ritenuto sicuro, come quando si parla del futuro, si usa il futuro do conjuntivo se l'insicurezza si riferisce soltanto al momento nel quale l'azione si verificherà. Se c'è una valutazione soggettiva, si usa il presente do conjuntivo, cfr. 12.2.5.

Logo que non appena che / quando
Logo que fiz isso, uma coisa muito estranha aconteceu. Quando feci ciò accadde qualcosa di strano.
Logo que tiver* novidades lhe avisarei. Non appena so di più, t'informo!

* futuro do conjuntivo del verbo ter


Esiste una preposizione con lo stesso valore semantico di "logo que". Se si vuole usare una costruzione con infinitivo (pessoal) si deve utilizzare la preposizione.

Logo depues de ter descansado alguns dias, decidi continuar a viagem.
Subito dopo avere riposato qualche giorno, decidette di continuare il viaggio.

"Logo", senza que, può anche essere una congiunzione consecutiva, e introdurre una proposizione subordinata che descrive un avvenimento che è il risultato dell'avvenimento descritto nella proposizione principale.

Não estudou, logo não passou na prova.
Non studiò e pertanto non superò l'esame.





contatto consenso al trattamento dei dati personali informazione legale