3.4.7.6.2 Ti / te e di / de

Le regole per ti / di sono molto semplici.

1) La combinazione di ti / di si pronuncia sempre /tsc/ o /dsc/ all'inizio, nel mezzo o alla fine di una parola. (Il sc dopo i / e viene pronunciato [ʃ] o [ʒ]. Per quanto riguarda la differenza tra sordo e sonoro vedasi 3.4.7.3.)

2) Nel caso di te / de bisogna distinguere. Se una parola finisce in e l'accento non cade su quest'ultima sillaba, si pronuncia la e come una i e la situazione è la stessa che nel caso 1). Ciò significa che te / de al finale della parola viene pronunciato come /tschi/ sordo o /dschi/ sonoro.

All'inizio di una parola o un mezzo a una parola la e non viene pronunciata come i e pertanto te rimane /te/ e de rimane /de/.

ti / di sempre viene pronunciato /tschi/ [tʃi] o /dschi/ [dʒi]
divulgar (divulgare)
difícil (difficile)
difusão (diffusione)
dica (consiglio)
relativo (relativo)
instituto (istituto)
tio (zio)


te pronunciato /tschi/ [tʃi] è pronunciato /dschi/ [dʒi] nella sillaba finale se l'accento non cade su questa sillaba
morte (morte)
chocolate (cioccolato)
forte (forte)
unidade (unità)
grande (grande)
de (de)

Annotazione: In parole come até (finché) l'accento cade sull'ultima sillaba e pertanto non si pronuncia [tʃi] ma semplicemente /te/. Inoltre, la regola che te / de si pronuncia rispettivamente /tschi/ o /dschi/ se l'accento cade su questa sillaba vale solo in Brasile.

in mezzo della parola te rimane /te/ e de rimane /de/
dedo (dito)
aldeia (villagio)
devo (devo)
interno (interno)
categoria (categoria)




contatto consenso al trattamento dei dati personali informazione legale