19.5. Congiunzioni concessive

La nozione "concessivo" trae in inganno poiché suggerisce che l'avvenimento descritto nella proposizione concede o almeno rende possibile l'avvenimento descritto nella proposizione principale. Dovrebbe dunque essere una proposizione di questo tipo:

Lo fa, perché può farlo.

Questa sarebbe però una proposizione consecutiva: Perché qualcuno gli concede di farlo, può farlo. Tuttavia, per proposizione concessiva s'intende una proposizione di questo tipo:

Benché non abbia soldi, si compra una macchina.

La proposizione concessiva descrive un avvenimento che ipoteticamente avrebbe potuto impedire la realizzazione dell'avvenimento descritto nella proposizione principale, ma che non lo ho fatto. Concessivo deriva da concedere, ma non impedire non significa concedere.

Inoltre, si inseriscono a volte congiunzioni con un significato molto diverso nello stesso gruppo: le congiunzioni concessive possono descrivere una relazione ipotetica e una situazione reale.

1) Andrò in bici anche se piove.
2) Andrei in bici, benché piovesse.

Nel caso 1) qualcuno va in bici benché piova realmente. Nel caso 2) non si sa con certezza se pioverà o meno, ma anche se così fosse si andrebbe in bici. In italiano, contrariamente a ciò che avviene in portoghese, si può descrivere le due situazioni con le stesse congiunzioni. La distinzione viene fatta con il tempo verbale. In portoghese si deve utilizzare un'altra congiunzione in una situazione reale. Forse sarebbe più utile pertanto distinguere tra le congiunzioni che richiedono l'indicativo e quelle che richiedono il congiuntivo.





contatto consenso al trattamento dei dati personali informazione legale